take care

mi riesce difficile gestire la versione “intransitiva” del prendersi cura. E’ più semplice prendersi cura, per me, di qualcuno e di qualcosa (più di qualcuno che di qualcosa, in effetti) rispetto al prendermi cura di me stesso. E quando mi incalzano: Prenditi cura di te, E’ bello prendersi cura di sè, Non sei contento dopo esserti un po’ preso cura di te, io penso sempre che non ho nessuno per cui prendermi cura di me, e un po’ questo affievolisce i miei tentativi di prendermi cura di me.

Tutto questo per dire che sto continuando a fare il trattamento ai capelli e alla cute (ho appena finito il mio peeling settimanale), che mi sto prendendo cura di me, e che non provo nessun piacere o sollievo o conforto nel farlo.

Ma sono io che sono fatto su male, come si dice dalle mie parti

Annunci

2 thoughts on “take care

  1. dovresti, invece.
    per aiutarti potresti pensare che se ti prendi cura di te, rendi felice qualcuno, quindi è un po’ come prendersi cura di qualcuno.

  2. e per rendi felice qualcuno, intendo qualcuno diverso da te, qualcuno di quelli che ti vogliono bene. e ci sono, quelli che ti vogliono bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...