All Delighted People / Sufjan Stevens

Questo dovrebbe essere un EP, ma non lo è: dura 60 minuti. Un lavoro uscito all’insaputa di tutti, quando tutti aspettavano l’album che verrà pubblicato ad ottobre. L’attesissimo album, dopo anni di lavori collaterali, di Sufjan Stevens. Invece, ecco qui All delighted people. La struttura è molto semplice: due monoliti all’inizio e alla fine saldi nella loro forza e grandezza, a proteggere sei canzoni delicate nel mezzo, quasi in stile Nick Drake. Vorrei parlarne a lungo, e come sempre nutro un certo imbarazzo per la mia mancanza di competenze. Rimando quindi a critiche e pensieri in merito a questo lavoro. La prima traccia dura 11 minuti, la seconda 17. E’ raccolta tutta la complessità di Stevens, la sua grandezza, l’orchestralità di questo artista che da più parti -ed io lo sostengo dal primo ascolto- inizia ad essere definito genio. La traccia finale con il suo dipanarsi floydiano e psichedelico ha lasciato più d’uno esterefatto e ammaliato. Quello che amo di questo EP e in generale dei pezzi di Stevens è l’incredibile orchestralità degli arrangiamenti, la complessità e originalità delle trame armoniche. Esiste nella sua musica un elemento tragico che emerge, danza, e salta come un delfino sul pelo dell’acqua; una tragicità nascosta, latente e sempre presente in un contesto musicale che per la sua orchestralità risulta leggero e quasi celestiale. E’ questo, credo, l’elemento che mi fa amare incodizionatamente gli album di Sufjan Stevens. E questo non è da meno: l’alternarsi di monumentali momenti orchestrali, ricchi di suoni, schitarrate, cori, archi, voci e chi più ne ha più ne metta (e la sua grandezza è rendere tutto questo mai sovrabbondante o superfluo o barocco) si alterna ad intimissimi pezzi in punta di corde, notturni e delicatissimi. Tutto sembra leggero, altero, sottile; allo stesso tempo grandioso, monumentale, orchestrale. Con la tragicità come filo conduttore. Sufjan Stevens è questo e molto altro, ed io lo amo -il genio- incondizionatamente.

Annunci

One thought on “All Delighted People / Sufjan Stevens

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...