Brasile. Pt. 7, Praia do Forte e Lençois

11/03

Praia do Forte: turismo artefatto e spinto, da villaggio turistico, dei meglio organizzati. Tre vie, quella centrale non solo per posizione ma anche per offerta è ampia e spaziosa. Innumerevoli bar e ristoranti ai lati, baracchini con le più svariate leccornie fredde o calde, dolci o salate, al centro. Due corsie di genti abbranzate, impomatate, infraditate, camminano tra luci, musica, odori. Fittizia, Praia do Forte, come un villaggio delle Lego.

Tartarughe a Praia do Forte. Una zona protetta Che studia le tartarughe marine, esposte, nel percorso guidato, in ampie vasche. Placide, belle, pacifiche. Ispirano terenezza. Scienziati monitorano e preservano le uova prima che si schiudano e favoriscono le piccole tartarughe che si dirigono al mare.  Nobile iniziativa. Nulla più, una sola notte di pernottamento; tutto troppo caro, finto, turistico.

12-14/03

Lençois, viaggio lungo ed estenuante per arrivare nell’interno di Bahia, dove questo paese risulta essere una porta d’accesso al grande parco naturale che si estende alle spalle. Un piccolo paese, anch’esso molto turistico, ma in modo più genuino e sostenibile. Strade in pavé, due ampie piazze molto requentate, soprattutto la sera, così come lo stretto vicolo costellato di piccoli e deliziosi bar-ristourante. Un fiume, in periodo di secca, circonda il paese. La guida illustra due possibili percorsi: il primo dovrebbe snodarsi lungo il corso del fiume, verso monte, fino ad arrivare ad alcune cascate. Nulla di tutto questo siamo riusciti a compiere: il percorso accidentato sui massi del letto del fiume, la salita, il sole a picco -che nelle zone interne è forte e non lascia tregua- hanno impedito la buona riuscita dell’opera. A dire il vero la causa principale è stata la mancanza -o il non riconoscimento- del sentiero appropriato. Sentiero che con qualche difficoltà abbiamo trovato per il secondo percorso che ci ha condotto senza qualche peripezia a delle splendide piscine naturale.  Le particolari rocce, che toccano tutte le sfumature di colore dal grigio al rosa, rendono l’acqua e le vasche di un incredibile color ambra, che diventa luccicante arancione e luminoso giallo quando il sole gioca con la corrente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...